Baobab

dicembre 6, 2015

Oggi il Comune di Roma chiuderà il Centro Baobab.

Un pugno di ragazzi, da maggio 2015, ha preso in gestione il Baobab e creato un centro di accoglienza dove, fino ad oggi, sono stati nutriti, vestiti, curati, ascoltati, aiutati a 360° fino a 500 migranti al giorno.
Sono giovani, belli e generosi.
Hanno occhi limpidi e coraggiosi e non se ne andranno da qui, finché anche l’ultimo dei loro ospiti non sarà al sicuro.

Con l’aiuto della Crocerossa e della Comunità di Sant’Egidio, al Baobab sono stati serviti 3 pasti ogni giorno: colazione, pranzo e cena.
La comunità romana ha risposto all’appello del Baobab, ogni profugo che si è recato presso di loro è stato accolto con amore, seguito in ogni sua esigenza, fisica e psicologica, fino al momento in cui non si è sentito pronto a ripartire verso la meta finale (Francia e Germania, per lo più, in cerca di lavoro che in Italia non c’è).
Al momento della partenza, per ogni rifugiato, uno zaino con cibo e kit da viaggio, e soprattutto un regolare biglietto per la sua destinazione.
Che cosa vogliono sgomberare, oggi, al Baobab?
Qui non c’è la religione, non c’è la guerra, non c’è la politica, non c’è l’ISIS…
Solo l’amore.
Amici, vi aspetto qui, in via Cupa n° 5, alle 9:30, per un presidio di sostegno.
Lo so che è domenica.
Non so dirvi cosa ci aspetta, se sarà o meno una cosa civile e pacifica.
Ma, per favore, non lasciamoli soli, proprio ora.
Grazie a chi vorrà raccogliere l’appello, uniti per il Baobab, per la vera Roma, la Roma che accoglie sempre e comunque.

“Su 130mila migranti passati per l’Italia, 35mila sono stati qui – racconta Marzia – in tutto i volontari che ruotano intorno al centro sono 900, se poi parliamo di tutti quelli che hanno dato una mano arriviamo a qualche migliaia. Dicono che il motivo dello sgombero sia l’ordine pubblico, ma di fatto finora stati noi a mantenere l’ordine: abbiamo evitato che centinaia di persone fossero costrette a vivere in strada”.


Insieme salutaremo gli ultimi migranti ospitati nell’attuale struttura ed apriremo, insieme, una nuova stagione per garantire ai profughi la degna accoglienza che meritano. La nostra presenza servirà a ricordare al Comune di Roma gli impegni presi e ad evitare che si ripetano gli errori commessi in passato. Roma è una Città Aperta. Roma accoglie tutti.

Due giorni fa il Commissario straordinario, Francesco Paolo Tronca, ha incontrato presso il Campidoglio una delegazione di volontari del centro Baobab alla presenza del suo capo di gabinetto.
Alla fine il Comune ha imposto la chiusura dello stabile per motivi amministrativi, legati alla controversia con la proprietà, e non per esigenze di ordine pubblico. In seguito a trattativa, la scadenza ultima per la liberazione delle strutture è stata prorogata alle ore 12:00 di oggi. Qualora i volontari e gli immigrati non liberino gli spazi entro gli orari indicati, l’amministrazione ricorrerà all’uso della forza pubblica.
Essendo i volontari interessati a tutelare gli ospiti e ad una risoluzione pacifica e condivisa, hanno richiesto e ottenuto dal Commissario straordinario l’impegno a:
– ricollocare tutti i migranti presenti nel centro entro la suddetta scadenza,
– individuare una struttura che sia collocata in prossimità di una delle due stazioni principali, con servizi degni, da scegliere all’interno di un elenco che l’amministrazione presenterà ai volontari in data 15 dicembre.
In attesa di tale data i volontari istituiranno un presidio, fuori dalla struttura, per continuare l’opera di assistenza fin qui svolta, consapevoli che i flussi migratori non si interromperanno ed in attesa di una soluzione organica.
Invitiamo la cittadinanza a partecipare alla chiusura del Baobab a partire dalle ore 09:30 di oggi ed a garantire, insieme ai migranti e ai volontari, il rispetto di quanto concordato con l’amministrazione.
I volontari ribadiscono che non abbandoneranno il centro “fin quando anche un solo migrante non verrà adeguatamente ricollocato” e chiedono al Comune una formalizzazione scritta degli impegni presi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: